...una lezione privata

 
 
 
 
 

Dopo aver pagato la lezione, l’allievo attende il maestro nelle vicinanze del cartello numerato identificativo del maestro stesso. L’allievo giunge alla lezione munito di sci, bastoncini e scarponi.

Per gli allievi adulti principianti assoluti (mai sciato) non è necessario acquistare uno skipass giornaliero o nella modalità Sci@Ore. Le prime ore/minuti di lezione si possono trascorrere all’interno del campo scuola gratuito, solo successivamente (a discrezione del maestro) potrebbe essere necessario l’acquisto di uno skipass a punti. Esso è acquistabile alla partenza del tappeto di gestione Promotur sito a pochi passi dal campo scuola.

Per l’allievo bambino (under 10 anni) principiante assoluto o meno è invece consigliabile l’acquisto dello skipass promotur GRATUITO. Esso è acquistabile ESCLUSIVAMENTE alle casse promotur poste alla partenza: della seggiovia triposto duca d’Aosta, della seggiovia quattro posti Priesnig e della partenza della telecabina del monte Lussari. È richiesto il documento (carta d’identità) del bambino al quale si intende acquistare lo skipass gratuito.

L’allievo adulto (o di età ≥ di 10 anni) non principiante deve recarsi alla lezione munito di skipass acquistabile ESCLUSIVAMENTE alle casse degli impianti Promotur.

Le lezioni sono della durata di 55 minuti e partono dall’inizio di ogni ora. Le lezioni private della durata superiore a un 1h terminano sempre alle 55 dell’ora stabilita (esempio lezione di 3 ore con inizio alle 10.00 termina alle 12.55).

È importante rispettare l’orario di termine delle lezioni in quanto il maestro non può abbandonare l’allievo minorenne in nessun caso, pena pagamento dell’ora successiva alla lezione.

 

NB: i genitori o gli accompagnatori degli allievi DEVONO, per ragioni di sicurezza, sostare all’esterno del campo scuola. In caso di necessità sarà lo stesso maestro a invitarVI ad entrare all’interno del campo scuola. A tal proposito la scuola sci Tarvisio offre ai suoi ospiti un riparo esterno (con sedie e un tavolo) dal quale è comunque possibile godere dei progressi dei propri “ragazzi”.